Risultati delle Tue ricerche

Formello e la sua storia…

 

Il territorio di Formello rientra interamente nell’Agro Veientano, l’area polticamente controllata da Veio, la città etrusca più vicina a Roma.
Sono testimonianza di questo periodo numerosi siti funerari e la fitta rete di cunicoli sotterranei scavati nel tufo per il drenaggio delle acque fluviali. Dalla parola latina “forma”, che significa appunto “condotto” – “canale”, sembra che tragga origine il nome di Formello.
Uno dei monumenti più significativi del periodo etrusco è il Tumulo di Monte Aguzzo, una tomba principesca che ha restituito un ricco corredo di vasi tra cui la famosa Olpe Chigi ed un vaso di bucchero con alfabeto detto appunto “di Formello”.
Con la conquista romana nel 396 a.C. Veio perde progressivamente la sua importanza; il territorio agricolo al contrario viene occupato da numerose ville e fattorie fino a tutto il II e parte del III secolo d. C.
Con la crisi dell’Impero Romano si assiste ad un forte calo demografico, all’abbandono della campagna, alla concentrazione della proprietà terriere in grandi tenute.
Questo periodo di decadenza dura fino all’VIII secolo d. C. quando, sotto l’impulso della Chiesa, si assiste ad un ripopolamento contadino.
Nel territorio di Formello, ad opera del Papa Adriano I, nasce una delle nuove “domuscultae” o colonie agricole formate nell’agro romano, la cosiddetta “Domusculta Capracorum” (via di Santa Cornelia). Si tratta, secondo le più recenti ipotesi, di un centro amministrativo con annessa chiesa, che mira ad un controllo più diretto dei fondi che la Chiesa possedeva in quest’area per contrastare le ambizioni di una potente aristocrazia locale.
Dopo le scorribande saracene del IX secolo, assistiamo ad un fenomeno di vastissime proporzioni che vede la popolazione rurale, che ancora viveva sparsa, trasferirsi su alture all’interno di villaggi fortificati. E’ in questo periodo che sorgono i centri di Formello, Sacrofano, Campagnano e Isola Farnese.
Dal 1081 fino al XIII secolo Formello risulta possesso del Monastero di San Paolo fuori le mura quindi, per concessione di Papa Niccolo III, passa alla famiglia Orsini. Nel 1661 il feudo di Formello viene venduto alla famiglia Chigi. Dopo l’invasione francese il potere dei Chigi va progressivamente scomparendo sostituito da una più forte presenza del governo papale.

FORMELLO e LA VIA FRANCIGENA DEL NORD

Video Pubblicato da Visit Lazio su Youtube ad Aprile 2016

VISIT LAZIO è il Canale ufficiale di promozione turistica della Regione Lazio

Il video viene proposto secondo termini e condizioni imposte da Youtube e Visit Lazio

Dal nord del Lazio fino ad arrivare a Roma lungo la via che percorrevano i pellegrini attraversando i borghi di Acquapendente, Grotte di Castro, Bolsena, Montefiascone, Viterbo, Caprarola, Sutri, Nepi, Campagnano, Formello.

Le Rughe

 

La Località Le Rughe è la frazione più ampia in termini di abitanti ed estensione territoriale del Comune di Formello. Nasce attorno agli anni ’60 come centro residenziale di espansione urbanistica collocata in un’area di eccezionale interesse naturalistico.

La frazione de Le Rughe si colloca sul crinale destro dell’impervia vallata creata dal fiume Cremera, naturale prosecuzione della Valle del Sorbo di Formello.  La disposizione orografica comprende sia zone pianeggianti o pseudo-collinari, grazie alle quali viene attribuito il nome alla località.

Il centro residenziale offre ogni genere di comodità, grazie ai diversi centri commerciali, le aree verdi , un luogo ideale dove vivere a pochi passi da Roma.

Cesano di Roma

 

Cesano di Roma è un’area con una storia antica e segreta, nascosta tra le pietre che testimoniano la presenza degli Etruschi, anche per la vicinanza della città di Veio. Siamo nella più grande area archeologica d’Europa, la terra degli Etruschi, una zona ricca di fascino e cultura.

Cesano rappresenta il punto di partenza ideale di notevoli itinerari: si passa dalle bellezze dei laghi di Bracciano e Martignano, il castello di Bracciano, le necropoli etrusche, la meravigliosa Calcata e le  oasi naturalistiche. Un soggiorno ricco di fascino ed emozioni alle porte di Roma.

Confronto Pubblicazioni